Roma regina dell’immobiliare, torna la voglia di investire

05.03.2018

«Mercato in miglioramento». La ruota del ciclo immobiliare sta girando a favore di Roma: le compravendite di abitazioni concluse nella Capitale nel corso del 2017 toccano quota 32 mila secondo le stime dell'Osservatorio di Nomisma. E per il futuro la società di studi economici prevede «un ulteriore incremento del numero di contratti ». Intanto lo studio rileva «un'evoluzione positiva dei principali indicatori» nel secondo semestre dell'anno scorso: l'analisi dell'istituto considerai prezzi, i tempidi vendita e la dinamica della domanda rispettoall'offerta .Per le case nuove la media urbana dei prezzi arriva a 3.363 euro al metro quadro: nel periodo fra luglio e dicembre 2017 si va riducendo la percentuale di sconto rispetto al prezzo richiesto in origine dal venditore, mentre servono seimesi e mezzo per concludere il trasferimento dell'immobile. E per ciò che nuovo non è? Il prezzo al metro quadrato si attesta a 2.861 euro e in media servono 6,3 mesi per arrivare al rogito davanti al notaio (il periodo necessario a portare a termine l'affare si va contraendo dal 2014).Tempi di vendita e sconti sui prezzi nella Capitale sono più esigui rispetto alla media delle tredici principali città italiane. Nelle zone periferiche e del semicentro le variazioni dei valori d'acquisto fanno rilevare «un ritorno in territorio positivo ».La domanda è stabile, l'offerta percepita in aumento. Il mercato delle abitazioni a Roma, conclude l'Osservatorio di Nomisma, appare vicino «al punto di svolta rispetto a una crisi di settore che persiste ormai da dieci anni».

Fonte il Messaggero Casa